ABBRIVIO:
Partire Bene, per navigare meglio

Creative and Design Thinking
Porta la creatività in azienda
Learn to Surf with Us

Vendere vento

Non sono impazzito, pensateci bene: a poter vendere vento quanti denari si potrebbero fare. Velieri, pale eoliche, acquiloni: dove si vuole e quando si vuole.

Ovviamente non è possibile. Ma il vento che intendo non è quello fisico, piuttosto è mentale ovvero il pensiero. Una forza che non si vede, ma fa muovere tutto. Persino quando non lo si pensa, riesce a muovere molte cose.

Non tutti i pensieri creano movimento, ma certamente ogni movimento ha dietro un pensiero che lo si riconosca o no.

E qui sta quello che mi interessa: ci sono pensieri che muovono bene e altri che muovono poco o nella direzione sbagliata. Alcuni sono troppo forti altri troppo deboli. 

Per fare impresa possiamo muoverci per imitazione (pensiero inconsapevole); per esaltazione (pensiero che sa di naufragio); o anche per pensiero alto (visione) e strategico (esecuzione).

In questo blog, di queste cose voglio parlare.

abbrivo (o abbrìvio) s. m. [der. di abbrivare]. – Impulso iniziale con cui si dà moto o si aumenta gradualmente la velocità di una nave, di un’imbarcazione, e per estens. di altro veicolo; anche la quantità di moto che la nave o il veicolo ha nel momento in cui cessa l’azione dei mezzi propulsivi; sono soprattutto usate le locuz. dare l’a. e prendere o pigliare l’a.: dare l’aa un carrelloil motoscafo ha preso l’abbrivo.

In senso figurato, riferito a persona, prendere l’abbrivio, iniziare con slancio un’azione, in modo da proseguire per la forza stessa dell’impeto iniziale.

.

Treccani

Ho chiamato Blitz i brevi pensieri che si affacciano spontanei nella mia mente e che, con opportuna revisione e sintassi, pubblico su Linkedin

Dai un'occhiata anche ai

Business Design Topics

For Beginners and Experts

Qualche anno fa, ho fatto una scelta di cui solo oggi mi rendo conto quanto fosse radicale. Eppure, allora, era un semplice spostamento dello sguardo: una visione laterale, un piccolo movimento dal mio solito modo di vedere le cose.

Faccio l'imprenditore da 40 anni: ho fatto comunicazione, grafica pubblicitaria e web design.

Oggi metto a disposizione dei Capitani da piccola impresa, la mia esperienza e le mie qualità creative.

Tutti noi abbiamo bisogno di confrontare le nostre scelte imprenditoriali. Quando non lo possiamo fare, le nostre incertezze possono trasformarsi in rischi che avremmo potuto evitare. Viviamo in tempi in cui l'unica certezza è il cambiamento continuo.

Di frequente ho sentito piccoli imprenditori lamentarsi di un sentimento particolare che essi stessi definivano la «Solitudine dell'imprenditore».

Se troviamo un confronto competente, questo sentimento può essere ridimensionato, con gran vantaggioper noi e per la nostra impresa.

Marco Piatti
Digital and Business Designer